Seleziona una pagina

Capita che un giorno ti svegli e ti accorgi che le età migliori sono alle tue spalle, ma non le hai perse, ti sono dentro, fanno di te ciò che sei adesso. Ripensi a tante cose e sai, che nonostante tutto, hai immagazzinato esperienze, rallegrandoti per quelle positive, piangendo o arrabbiandoti per quelle negative, ma consapevole che sono soprattutto quelle amare ad insegnarti di più.

Tutto ciò che avevi creduto vero e non lo era, ciò che scambiavi per amore, ma si rivelava sempre solo un pallido surrogato.

Ti ritrovi con un foglio per le mani, in quel giorno che piove a dirotto, e vedi le gocce rigarti le finestre e non puoi fare niente fino a domani, così prendi quella penna e scrivi, senza ragionare i tuoi pensieri cominciano a volare.

Non é la tua vita, ma una storia inventata e di dove l’hai uscita non lo sai nemmeno te, ma continui perché vuoi capire. Vuoi scoprire dove ti porterà, in quale mondo e in quale tempo! 

Hai inventato nomi che non conoscevi, luoghi che non hai mai visto, amori che non hai vissuti tu e ora vorresti smettere ma non ce la fai, vorresti alzarti da quella dannata sedia ma le non te lo permette.

Rimani lì ad osservare quel foglio, che non é più uno o due o tre, ma sono diventati almeno cento.

Quel qualcosa ha preso vita e ora é li di fronte a te a chiederti di finirlo, ma tu inizi ad esitare, non sai nemmeno cosa sia, come lo devi chiamare.

Lo guardi e poi capisci che é sempre stato dentro di te, bastava solo avere il coraggio, di affrontare con una penna il primo foglio!

Ciò che sognavi si avvera e ora hai iniziato, la strada é lunga quindi prendi abbastanza fiato, non sai se avrai un traguardo da vincitrice, ma per adesso non importa perche sei sicura:

VOLEVI FARE LA SCRITTRICE!