Allons enfants de la Patrie
Le jour de gloire est arrivé !
Contre nous de la tyrannie
L’étendard sanglant est levé….

Queste sono le prime strofe dell’inno nazionale di Francia, ovvero “La marsigliese”

Di cosa parliamo oggi? Dopo esserci soffermati su vari argomenti nei giorni scorsi, oggi parliamo di storia, o meglio di un evento storico in particolare: La rivoluzione francese, che ebbe inizio proprio in questo giorno, il 14 luglio, ma nel lontano 1789, vale a dire ben 231 anni fa.

Nella Francia del XVIII secolo esisteva la monarchia assoluta e il re, Luigi XVI era re per grazia di Dio. La società era divisa in classi: nobiltà, clero e terzo stato, che poi costituiva il 98% della popolazione, che poi era quella maggiormente tassata.

Tutto nasce proprio da lì dal malcontento generale per questa situazione e porterà alla fine della monarchia e all’instaurazione della repubblica. Io la faccio abbreviata ma non fu così semplice, ci furono varie fasi, varie decisioni. Ci fu anche un regime detto “del terrore”.

Tutto quanto si concluse nel 1795 quando venne approvata una terza costituzione per volere delle forze moderate della borghesia e il potere venne affidato al Direttorio.

La rivoluzione Francese ha però fornito anche diversi personaggi sui quali è stato detto e scritto molto, ed ecco che appare lei: Marie Antoinette soprannominata non proprio amichevolmente, “l’austriaca”

Vittima di un matrimonio imposto e piuttosto freddino sotto le lenzuola, si consolò con la soddisfazione dei propri desideri: vestiti costosi, parrucche, feste e gioco d’azzardo. mentre al popolo mancava il sostentamento.

Maria Antonietta non fu mai apprezzata ne accettata dal popolo francese e morì sulla ghigliottina dopo un processo sommario in cui riuscirono a mettergli contro anche il figlio, di fatto divenuto delfino Luigi XVII dopo la morte del padre.

Sulla figura di Maria Antonietta d’Asburgo Lorena sono stati scritti diversi libri tra cui cinque, il cui autore è un altro celebre francese: Alexandre Dumas padre.

Romanzi, racconti film e un celebre anime giapponese che tutti quanti conoscono con il titolo di “Lady Oscar”

Simona del Buono