My books

Simona del Buono

 

L’uomo dal mare

Jason è un uomo perso da sempre nel lavoro quando, durante un viaggio d’affari, incontra l’amore che lo cambierà per sempre. Come la sofferenza che, nascosta dietro l’angolo, si farà avanti sparigliando le carte e squarciando la felicità appena incontrata. Una barca, la Buriel, e il rapporto col mare come fil rouge del romanzo. Parigi come luogo dell’incontro con la sua Sylvie, ragazza semplice e minuta che gli entrerà nel cuore come nessun’altra prima di allora. E una serie di figure femminili che si avvicenderanno nella storia, una delle quali accomunata a Sylvie da un legame senza precedenti.

Mia per sempre

Sandra, semplice agente di guardia, conosce Leo all’uscita di una festa. Piove a dirotto e lei è bagnata come un pulcino. L’uomo la invita a salire sulla sua auto e la riaccompagna a casa. E’ un poliziotto, come lei, ma di grado più alto. Tra loro scatta qualcosa.
Per tutta la notte si pensano a vicenda, ma non sanno ancora che sono più vicini di quanto credano.
Il mattino seguente, al lavoro, lei riconosce una voce e lui riconosce la sua. Da quel momento nulla sarà più come prima, ciò che era scattato in loro fin dal primo momento si trasformerà in qualcosa di speciale che li terrà legati una all’altro anche nelle situazioni più drammatiche.
Dopo il romanzo d’esordio in un clima più fiabesco, l’autrice è pronta, con questo secondo lavoro, a far vivere una storia dove amore e destino si alternano in un altalena di situazioni ed emozioni che vi terranno con il fiato sospeso fino alla fine.

Milady

Una ragazzina del Tennessee, dopo aver visto morire entrambi i genitori, a vent’anni è costretta a compiere una scelta e diventare ciò che, dentro di se sa di non essere.
Un nome inventato: Milady, un uomo che, grazie ad un ricatto, si approfitterà di lei e un incidente che le salverà la vita.
Una donna, sotto celate spoglie, la aiuterà quando meno se lo aspetta e le farà un dono per tutta la vita.
Dopo L’uomo dal mare e Mia per sempre, l’autrice ci porta, in questa terza storia, toni ancora più drammatici e un tema molto attuale, senza però abbandonare quella che è la sua firma fin dall’inizio.

Anna e le altre

Anna, Maria, Anissa e tutte le altre protagoniste di queste storie sono donne proiettate verso l’amore. Un amore che si manifesta nelle maniere più disparate: da quello caritatevole e disinteressato a quello egocentrico e proiettato su di sé, da quello disperato a quello che colma una vita. Emozioni e passioni che, anche se trattenute dentro di sé, si espandono verso gli altri e li contaminano. 11 racconti e una poesia che toccano il cuore dei sentimenti, storie minime che si muovono tra il romantico e il fiabesco, riconciliandoci con un sentimento troppo spesso svalutato.

Let’s Start a Project!